Tipologie di procedimento

Dlgs 14 marzo 2013, n. 33
articolo 35 commi 1, 2

Obblighi di pubblicazione relativi ai procedimenti amministrativi e ai controlli sulle dichiarazioni sostitutive e l'acquisizione d'ufficio dei dati

1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano i dati relativi alle tipologie di procedimento di propria competenza. Per ciascuna tipologia di procedimento sono pubblicate le seguenti informazioni:
a) una breve descrizione del procedimento con indicazione di tutti i riferimenti normativi utili;
b) l'unità organizzativa responsabile dell'istruttoria;
c) l'ufficio del procedimento, unitamente ai recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale, nonchè, ove diverso, l'ufficio competente all'adozione del provvedimento finale, con l'indicazione del nome del responsabile dell'ufficio, unitamente ai rispettivi recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale;
d) per i procedimenti ad istanza di parte, gli atti e i documenti da allegare all'istanza e la modulistica necessaria, compresi i fac-simile per le autocertificazioni, anche se la produzione a corredo dell'istanza è prevista da norme di legge, regolamenti o atti pubblicati nella Gazzetta Ufficiale, nonchè gli uffici ai quali rivolgersi per informazioni, gli orari e le modalità di accesso con indicazione degli indirizzi, dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale, a cui presentare le istanze;
e) le modalità con le quali gli interessati possono ottenere le informazioni relative ai procedimenti in corso che li riguardino;
f) il termine fissato in sede di disciplina normativa del procedimento per la conclusione con l'adozione di un provvedimento espresso e ogni altro termine procedimentale rilevante;
g) i procedimenti per i quali il provvedimento dell'amministrazione può essere sostituito da una dichiarazione dell'interessato, ovvero il procedimento puo' concludersi con il silenzio assenso dell'amministrazione;
h) gli strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti dalla legge in favore dell'interessato, nel corso del procedimento e nei confronti del provvedimento finale ovvero nei casi di adozione del provvedimento oltre il termine predeterminato per la sua conclusione e i modi per attivarli;
i) il link di accesso al servizio on line, ove sia già disponibile in rete, o i tempi previsti per la sua attivazione;
l) le modalità per l'effettuazione dei pagamenti eventualmente necessari, con le informazioni di cui all'articolo 36;
m) il nome del soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo, nonchè le modalità per attivare tale potere, con indicazione dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale;

2. Le pubbliche amministrazioni non possono richiedere l'uso di moduli e formulari che non siano stati pubblicati; in caso di omessa pubblicazione, i relativi procedimenti possono essere avviati anche in assenza dei suddetti moduli o formulari. L'amministrazione non può  respingere l'istanza adducendo il mancato utilizzo dei moduli o formulari o la mancata produzione di tali atti o documenti, e deve invitare l'istante a integrare la documentazione in un termine congruo. 

LEVA E RUOLI MATRICOLARI

Responsabile di procedimento: Puglia Rosa
Responsabile sostitutivo: Puglia Rosa

Uffici responsabili

Elettorale e Leva Militare

Descrizione

L’Ufficio Elettorale e Leva Militare rilascia le opportune attestazioni desunte dalle liste di leva o dai ruoli matricolari in proprio possesso.

FORMAZIONE LISTA DI LEVA

Nonostante la chiamata alle armi obbligatoria sia stata sospesa ai sensi del D.M. 20/9/1994, il Comune provvede annualmente alla formazione della Lista di Leva, per anno di nascita degli iscritti: in essa vi sono compresi i cittadini italiani di sesso maschile che compiranno 17 anni di età dal 1° gennaio al 31 dicembre dell'anno in corso.

La lista di leva così compilata viene successivamente recapitata al Centro Documentale di Genova.

 

AGGIORNAMENTO DEI RUOLI MATRICOLARI

L'Ufficio Leva aggiorna periodicamente anche i ruoli matricolari (elenchi in cui sono comprese le persone soggette all'obbligo del servizio militare nell'esercito, ovvero i cittadini italiani maschi dal 17° al 45° anno di età) tramite le informazioni di base desunte dai congedi che pervengono dai competenti Distretti militari. Nei ruoli matricolari vengono inserite anche le informazioni relative a chi ha svolto il servizio sostitutivo di leva.

 

RILASCIO DEL CONGEDO

Il congedo è il documento che dimostra la propria posizione rispetto agli obblighi militari e che contiene i dati anagrafici dell'arruolato, la data di incorporazione e di congedo, ed è sostituibile con l'autocertificazione.

Esso viene solitamente consegnato all'interessato al termine del periodo di ferma di leva (in tale caso deve essere presentato al Comune di residenza per le registrazioni di competenza e l'apposizione del visto del Sindaco), oppure spedito al Comune di residenza per la consegna all'interessato. In entrambi i casi, i dati contenuti nel documento vengono annotati nei ruoli matricolari.


ATTENZIONE: il Comune non è in possesso delle copie dei congedi, che pertanto, in caso di necessità, andranno richieste al Distretto Militare / Centro Documentale di competenza.

 

CERTIFICATI DESUNTI DALLE LISTE DI LEVA E DAI RUOLI MATRICOLARI 

L'Ufficio Leva, in seguito a richiesta personale dell'interessato, rilascia le opportune attestazioni desunte dalle liste di Leva o dai ruoli matricolari in proprio possesso.

  • Iscrizione nella lista di leva - È il certificato contenente i dati anagrafici della persona iscritta nella lista di leva ed i dati dell'iscrizione.
  • Esiti di leva - È il certificato che dimostra la propria posizione: arruolato, rivedibile, riformato, dispensato, esonerato, alle armi, congedato. Riporta i dati anagrafici della persona iscritta nella lista di leva, i dati della classe di appartenenza, l'esito della visita psico-fisica attitudinale. È sostituibile con l'autocertificazione.
  • Estratto dei ruoli matricolari - Vi sono contenute le risultanze desunte dal congedo militare ed ivi registrate. È sostituibile con l'autocertificazione. Gli arruolati nella Marina Militare dovranno rivolgersi alla Capitaneria di Porto di competenza.

Qualora invece si necessiti di copia del foglio matricolare, è necessario rivolgersi al Distretto Militare / Centro Documentale di competenza.

A chi si rivolge:

Tutti i cittadini iscritti nelle liste di leva o nei ruoli matricolari del Comune di Imperia

Per completezza di dati e informazioni si suggerisce di richiedere le attestazioni al Comune dove l'interessato era residente al momento dello svolgimento del servizio militare.

Accedere al servizio

Per ottenere l'attestazione è necessario presentare il modello di richiesta:

  • Per posta elettronica, all'indirizzo ufficio_elettorale@comune.imperia.it
  • Per PEC - Posta Elettronica Certificata all'indirizzo protocollo@pec.comune.imperia.it
  • Per posta: Comune di Imperia, Viale Matteotti, 157 - 18100 Imperia
  • Personalmente presso l’ufficio protocollo del Comune di Imperia (nella fase di emergenza sanitaria solo in caso di grave urgenza e impossibilità a presentarla in via telematica), previo appuntamento telefonico ai numeri n. 0183-701320

Cosa serve

Il modulo di richiesta e copia di un documento di identità.

Chi contattare

Personale da contattare: Franchini Roberta

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no

Costi per l'utenza

Il servizio non prevede alcun costo

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: non previsti
Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Viale Matteotti, 157 - 18100 Imperia (IM)
PEC protocollo@pec.comune.imperia.it
Centralino 0183 7011
P. IVA 00089700082
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su: